MOSAP NAZIONALE: situazione concorsi interni. Esito incontro del 17 Giugno 2020

Nuova immagine bitmapNella mattinata odierna, come già anticipato, si è tenuta, in videoconferenza, la terza riunione con il Dipartimento della P.S., dopo quella dello scorso 11 giugno, finalizzata allo studio e all’analisi delle soluzioni più confacenti allo snellimento e alla velocizzazione delle procedure concorsuali inerenti al concorso per 263 Vice Ispettori della Polizia di Stato e ad eventuali scorrimenti e ampliamenti delle graduatorie dei concorsi in atto.
L’Amministrazione era rappresentata dal Direttore Centrale per le Risorse Umane, dott. Giuseppe SCANDONE.
Il Direttore Centrale relativamente al concorso per 263 Vice Ispettori della Polizia di Stato ha preliminarmente rappresentato che l’Amministrazione, nel condividere pienamente le richieste avanzate dalla Federazione COISP-MOSAP, ha comunicato che le prove orali si terranno ad inizio del mese di settembre 2020 e si articoleranno su sole due materie che sceglierà ogni singolo candidato tra quelle previste dal bando di concorso. Inoltre sarà pubblicata con congruo anticipo la banca dati contenente 150 domande per ogni singola materia d’esame da cui attingere per la prova orale. Le prove si terranno in videoconferenza da postazioni appositamente allestite presso le Questure capoluogo di regione. Saranno inoltre estratta a sorte la regione da dove avranno inizio le prove, infine si provvederà all’estrazione della lettera con cui i candidati saranno chiamati alla prova selettiva in ogni regione.
L’Amministrazione per quanto attiene allo scorrimento ed ampliamento delle graduatorie relative ai concorsi interni e ai concorsi pubblici per allievi agenti della Polizia di Stato ha comunicato di avere tutta l’intenzione di individuare soluzioni idonee. In ragione di ciò si è riservata di effettuare i dovuti approfondimenti normativi per addivenire ad una soluzione condivisa che contemperi le aspettative dei candidati e la funzionalità dell’Amministrazione della P.S.
Al termine dell’incontro il Direttore Centrale ha assunto l’impegno di informare le OO.SS. non appena delineato il quadro d’indirizzo relativo allo scorrimento ed ampliamento delle graduatorie dei concorsi.
Roma, 17 giugno 2020

La Segreteria Nazionale della Federazione COISP-MOSAP


PAGINA INIZIALE

COPERTURA ASSICURATIVA GRATUITA IN CASO DI DANNI AL MEZZO DI SERVIZIO.

COPERTURA ASSICURATIVA GRATUITA PER GLI ISCRITTI MOSAP IN CASO DI DANNI AL MEZZO DI SERVIZIO.

La Segreteria Nazionale del MOSAP ha rinnovato la convenzione con una importante compagnia assicurativa che garantisce gratuitamente la copertura fino a 8000€ per danni arrecati al mezzo di servizio dovuti a responsabilità del conducente.

Per gli iscritti Mosap che fossero interessati, contattare la propria segreteria o la segreteria nazionale all’indirizzo email: mosap-nazionale@mosap.it.


PAGINA INIZIALE

MOSAP SALERNO: il Mosap incontra il Dirigente del Comm.to di Nocera Inferiore

Nella mattinata del giorno 08 u.s. una Delegazione del Mosap composta dal Segretario di Salerno MORENO, dal Segretario di Napoli DI MICHELE e dal Segretario Regionale ESPOSITO, ha incontrato il Dirigente del Commissariato di Nocera Inferiore, il Dott. Amato.

Si è trattato di un incontro conoscitivo, durante il quale il Mosap ha colto l’occasione per rappresentare anche diverse questioni lavorative segnalate dai colleghi. In particolare dopo una breve presentazione la Delegazione del Mosap si è confrontata con la Dirigenza in un clima di massima collaborazione sugli attuali strumenti finalizzati a garantire l’equa distribuzione dei servizi e dei carichi di lavoro. Il Dirigente, dopo aver prestato grande attenzione alle segnalazioni di questa O.S., ha dimostrato piena disponibilità verso ogni iniziativa volta a migliore le condizioni lavorative ed il benessere del personale.

Nell’occasione si è preso atto anche dei risultati positivi fino ad ora conseguiti, considerato anche il rapporto tra risorse a disposizione e la vasta area di competenza del commissariato in questione.


CASA

CONCORSI INTERNI – CONCORSO PER 263 POSTI PER VICE ISPETTORE

RIPORTIAMO DI SEGUITO IL COMUNICATO DELLA FEDERAZIONE COISP-MOSAP INERENTE AGLI ESISTI DELL’INCONTRO VERTENTE SULLO STATO DELLA PROCEDURE CONCORSUALI IN ATTO.


Nuova immagine bitmap

Come richiesto dalla Federazione COISP-MOSAP, si è svolto nel pomeriggio di ieri l’incontro con il Direttore Centrale per le Risorse Umane, dott. Giuseppe SCANDONE, finalizzato allo studio e all’analisi delle soluzioni più confacenti allo snellimento e alla velocizzazione delle procedure concorsuali inerenti al concorso per 263 Vice Ispettori della Polizia di Stato.
In apertura, il dott. SCANDONE ha evidenziato la disponibilità dell’Amministrazione ad individuare procedure che tengano conto del particolare momento, ma che non mettano, tuttavia, in discussione le previsioni normative che disciplinano le modalità di svolgimento del citato concorso.
La Federazione COISP-MOSAP ha preliminarmente sottolineato il particolare impegno profuso dagli Appartenenti alla Polizia di Stato nel corso dell’emergenza Covid-19. Di seguito, è stato chiesto che siano approntate soluzioni straordinarie, che possano in tempi rapidi consentire la conclusione dell’iter concorsuale, senza pregiudizio per alcuno dei candidati.
La Federazione COISP-MOSAP ha formulato anche una proposta volta alla sostituzione della prova orale con la presentazione e discussione orale di una tesi, poiché questa soluzione è parsa essere la più sostenibile e conveniente sia per la realizzazione tecnica, sia per i tempi di svolgimento.
Nel corso della videoconferenza sono state avanzate anche ulteriori possibilità, come quella di sostenere la prova orale su una delle due materie obbligatorie e su una delle due materie facoltative oppure quella di procedere alla costituzione da parte della commissione di una banca dati di domande a risposta multipla, incentrate su tutte le materie previste dal bando.
La Federazione COISP-MOSAP, nel corso dell’incontro, ha ribadito, inoltre, la richiesta di scorrimento delle graduatorie dei concorsi per 501 – 263 – 614 Vice Ispettori e per il concorso per 436 Vice Commissari, una ulteriore apposita richiesta ha riguardato lo scorrimento dei concorsi per Allievi Agenti al fine d’immettere in ruolo chi ha già completato l’iter selettivo.
Al termine della riunione il dott. SCANDONE ha comunicato che sulle proposte presentate saranno effettuati degli approfondimenti, per valutarne la fattibilità tecnica e la compatibilità con le norme vigenti, ed ha programmato il prossimo incontro per l’11 giugno p.v. per procedere alla definizione delle procedure concorsuali.
Roma, 4 giugno 2020


CASA

MOSAP NAPOLI: istituita la Segreteria Locale Mosap presso il Reparto Prevenzione Crimine Campania

Istituita la Segreteria Locale Mosap presso il Reparto Prevenzione Crimine Campania.

Un altro giovane dirigente sindacale ha scelto di  aderire al Mosap, si tratta di Angelo Mollica. Serietà e professionalità sono il suo biglietto da visita!

Sull’onda dell’incessante incremento a livello nazionale, la struttura periferica del Movimento Sindacale Autonomo di Polizia continua ad espandersi su tutto il territorio partenopeo consolidando sempre di più le sue basi.

Buon lavoro Angelo dal Team Mosap.


CASA

MOSAP NAPOLI: scontri a Napoli con le forze dell’Ordine. La posizione del Mosap di Napoli in evidenze su più testate giornalistiche:

Tre poliziotti del IV Reparto Mobile sono rimasti feriti lo scorso giorno negli scontri durante la manifestazione a Piazza Dante. Dura presa di posizione dei Segretario Generale di Napoli del Mosap Luigi di Michele e del Segretario Regionale Guido Esposito. 

RASSEGNA STAMPA







 

CASA

EMERGENZA COVID 19 RIAVVIO DELLE ATTIVITA’ DI FORMAZIONE

RIPORTIAMO INTEGRALMENTE IL COMUNICATO DELLA FEDERAZIONE COISP-MOSAP RELATIVO ALL’INCONTRO SVOLTOSI IN VIDEO CONFERENZA INERENTE AL RIAVVIO DELLE ATTIVITA’ DI FORMAZIONE.


IMG-20200221-WA0008

In data odierna si è svolto in videoconferenza l’incontro inerente il riavvio delle attività di formazione di base, intermedia e specialistica a seguito dell’emergenza Covid-19. L’incontro è stato presieduto dal Direttore Centrale per gli Istituti di Istruzione Dott.ssa Maria Luisa Pellizzari coadiuvata dal direttore dell’Ufficio per le Relazioni Sindacali Vice Prefetto Maria De Bartolomeis.
La Dott.ssa Pellizzari ha inizialmente illustrato gli indirizzi per l’avvio di tutte le attività di formazione del personale della Polizia di Stato fornendo una serie di informazioni riguardanti i corsi.
A partire dal 25 maggio p.v. saranno ripresi tutti i corsi specialistici e di qualificazione sospesi a seguito dell’emergenza sanitaria. I corsi specialistici si svolgeranno con didattica a distanza somministrata da docenti in videoconferenza. I corsi di qualificazione ed aggiornamento si svolgeranno in presenza presso i Centri di Formazione osservando i “protocolli Covid-19” attagliati alle esigenze delle singole discipline es. Tiro, Tecniche Operative, Difesa Personale ecc.
Sono poi state fornite informazioni rispetto all’avvio dei corsi di formazione intermedia relativi ai concorsi interni in atto:
• Il 12° corso di formazione per vice ispettori, relativo all’ampliamento di 370 posti del concorso interno a 501 posti per vice ispettori, avrà la durata complessiva di tre mesi e avrà inizio il 25 maggio 2020.
• Il 13° corso per vice ispettori, relativo al concorso interno a 614 posti per vice ispettori, avrà la durata complessiva di tre mesi e avrà inizio il 13 luglio 2020.
• Il 28° corso di formazione per vice sovrintendenti, relativo al concorso interno a 2214 posti per vice sovrintendenti, avrà la durata complessiva di un mese e sarà articolato in 4 cicli formativi, l’avvio del corso è pianificato per la metà del mese di luglio.
Infine è stato illustrato lo svolgimento del corso di formazione di base relativo al concorso pubblico a 1515 posti per Allievi Agenti della Polizia di Stato.

Il corso, cosi come proposto dal COISP con lettera inviata al Capo della Polizia in data 27 aprile 2020, sarà suddiviso in due aliquote. La prima aliquota, pari alla metà degli allievi, sarà avviata presso le scuole e centri di formazione per l’espletamento dell’attività addestrativa; L’altra aliquota svolgerà attività didattica con formazione a distanza presso il proprio domicilio. Dopo 8 settimane le due aliquote di allievi agenti si alterneranno. Il corso di formazione avrà la durata di 8 mesi complessivi di cui 2 di tirocinio applicativo presso le sedi di assegnazione. Le scuole interessate saranno Nettuno, Spoleto, Alessandria, Trieste, Abbasanta, Brescia, Campobasso, Caserta, Forli-Cesena, Pescara, Piacenza, Peschiera del Garda e Vibo Valentia. A breve i futuri agenti riceveranno dalla Questura di residenza la comunicazione per l’avvio del corso e relative modalità di svolgimento.
La Federazione COISP-MOSAP, nel suo intervento, oltre a manifestare apprezzamento per il lavoro svolto dalla Direzione Centrale per gli Istituti di Istruzione ha espresso gratitudine per aver accolto le proposte formulate da questa Federazione.
La Federazione COISP-MOSAP ha chiesto al Direttore Centrale di disporre ai direttori delle scuole e centri di formazione l’avvio delle procedure previste per l’aggiornamento del D.V.R. (documento di valutazione dei rischi) da attualizzare in vista dell’inizio delle attività formative a seguito dell’emergenza sanitaria. Ha inoltre chiesto di fornire a tutti gli allievi, frequentatori, istruttori e quadro docenti adeguati dispositivi di protezione individuale e di adottare tutte le misure di sicurezza e di distanziamento sociale.
E stato infine chiesto di fornire agli allievi sin dal primo giorno di corso le previste tute di addestramento e vestiario idoneo per tutte le attività di formazione.
A termine dell’incontro il Direttore Centrale per gli Istituti di Istruzione ha manifestato la sua piena disponibilità nell’accoglimento delle richieste avanzate dalla Federazione COISP-MOSAP.

Roma, 21 maggio 2020


CASA

MOSAP NAPOLI: UN ALTRO ANGELO HA RISCHIATO DI CADERE, FORZA COLLEGA RIPRENDITI PRESTO, SIAMO TUTTI CON TE!

DI SEGUITO RIPORTIAMO IL COMUNICATO DEL 11 MAGGIO REDATTO DAI NOSTRI DIRIGENTI SINDACALI DI NAPOLI IN SEGNO DI  VICINANZA AL  COLLEGA RIMASTO FERITO AD AVERSA.

fonte immagine in evidenza

A pochi giorni dalla morte del poliziotto napoletano Pasquale Apicella, quest’oggi un altro collega – questa volta libero dal servizio – nel tentativo di sventare una rapina presso la BNL di Aversa è stato attinto da colpi di Kalashnikov dai rapinatori, rimanendo gravemente ferito.
Il Mosap vuole esprimere il suo massimo sostegno e la più profonda vicinanza al collega
augurandogli una veloce guarigione, il coraggioso gesto dell’Agente in servizio presso la Polfer incorpora lo spirito che ogni giorno investe gli Uomini e le Donne della Polizia di Stato e tutti gli appartenenti alle Forze dell’Ordine, sempre pronti a intervenire anche fuori dal regolare turno di servizio in situazioni drammatiche come quella odierna.
Nel ribadire ammirazione e commozione per l’ennesimo gesto eroico di stamattina del collega, nonché immensa solidarietà anche per la Guardia Giurata ferita, si vuole esprimere, nel contempo, la grande preoccupazione per la recrudescenza degli eventi delittuosi che potrebbero ancora verificarsi in questa ripresa nella c.d. FASE 2, in un Mezzogiorno già gravato da pesanti questioni sociali che si sommano alle difficili condizioni economiche che imperversano nel Paese.


CASA

MOSAP NAPOLI: Questura di Napoli, richiesta impiego moto d’acqua.

DI SEGUITO RIPORTIAMO INTEGRALMENTE LA RICHIESTA DEL MOSAP DI NAPOLI  DATATA 10 MAGGIO 2020 INDIRIZZATA AL SIGNOR QUESTORE DI NAPOLI E PER CONOSCENZA ALLE RELAZIONI SINDACALI DI ROMA (PER IL TRAMITE DELLA SEGRETERIA NAZIONALE),  RELATIVA ALLA RICHIESTA DI IMPIEGO DELLE MOTO D’ACQUA.

(FONTE IMMAGINE IN EVIDENZA)

virgo sx

Non vi è dubbio che la “Polizia di Stato Italiana” sia annoverata tra i corpi di polizia più moderni e all’avanguardia a livello internazionale, e che , per ovvie ragioni di diritto, le sue funzioni sia istituzionali che operative non possono espletarsi limitatamente alla sola terraferma. Nel “2020” non è possibile anche solo ipotizzare che possano esistere zone franche in alcuni spazi dello Stato Italiano, come nel caso delle acque del golfo di Napoli, verosimilmente una delle aree della Terra in assoluto più in vista e conosciute al Mondo.

In un momento storico come quello attuale è necessario, soprattutto nella fase dei servizi volti al monitoraggio e all’osservanza delle misure di contenimento (covid-19), poter rispondere con dinamicità a ogni situazione in termini operativi, anche in occasione di eventuali assembramenti di persone sulla scogliera del Lungomare Caracciolo (come verificatosi nei giorni scorsi), ove il “mare”, che già di per sé costituisce via di fuga per eccellenza, può rappresentare in questa specifica evenienza, un’ottima via per eludere – allontanandosi anche a nuoto – i controlli di polizia.

Pertanto, in considerazione dell’importante investimento di diversi anni addietro del Ministero mirato al potenziamento del parco delle moto d’acqua, e in virtù del personale altamente qualificato attualmente destinato a ai servizi ordinari presso l’UPG e SP, è pacifico chiedere un maggiore impiego di acquascooter così come avviene puntualmente nelle altre Questure Italiane. Giova ricordare che tali mezzi rappresentano una peculiarità della Polizia di Stato e che, a differenza delle unità navali, anch’esse di fondamentale importanza, le moto d’acqua possono arrivare agevolmente e in sicurezza fino alla battigia grazie al sistema ad idrogetto.
In attesa di cortese riscontro, si inviano Distinti Saluti.virgo dx


CASA

MOSAP NAPOLI: IV REPARTO MOBILE, ACCOLTA L’ISTANZA DI ACCESSO AL DVR – RISCHIO BIOLOGICO COVID 19

A seguito delle rimostranze del Movimento Sindacale Autonomo di Polizia, in data odierna la Direzione del IV Reparto Mobile, dopo aver compiuto le necessarie e dovute verifiche, ha accolto la richiesta del Mosap di poter accedere ai sensi della Legge 241/90 “in maniera autonoma” al Documento di Valutazione del Rischio Biologico (Covid-19), diritto che in una prima fase del procedimento era stato riconosciuto solo indirettamente mediante il ricorso alla figura dell’RLS (Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza) della Federazione di appartenenza. E’ stato pertanto chiarito che l’accesso a tale documento da parte del  O.S. Mosap come soggetto autonomo non va in nessuno modo a invadere le prerogative attribuite al RLS della Federazione,  figura prevista dal D.Lgs. 81/08.

A prescindere da quelli che saranno gli esiti finali dell’attività posta in essere dal Mosap nell’interesse di tutti colleghi, si vuole esprimere apprezzamento per il “provvedimento all’avanguardia” adottato dal Dirigente del IV Reparto Mobile, il quale, nell’occasione, ha dato dimostrazione di Disponibilità e Apertura a livello Sindacale.


ARTICOLO PRECEDENTE – ATTO DI DIFFIDA


CASA

MOSAP NAPOLI: IV REPARTO MOBILE: ATTO DI DIFFIDA E VALUTAZIONE RICORSO ALLE VIE LEGALI

Ai fini della massima trasparenza dell’attività sin qui svolta si informa che a seguito dell’istanza di acceso agli atti ex L.241/90 presentata dal Mosap in data 13.04.2020, inerente all’adozione delle misure di prevenzione primaria e alla verifica delle dotazioni DPI, il giorno 22.04.2020 veniva comunicata dalla Direzione la nomina del Responsabile del Procedimento (affidata alla seconda carica del IV Reparto Mobile di Napoli) e contestualmente venivano eccepite dalla stessa Dirigenza alcune motivazioni circa la possibilità per il Mosap di poter accedere in maniera autonoma a determinati documenti, quali il DVR (documento valutazione rischio biologico Covid-19)  e DUVRI.

In esito alla medesima comunicazione, in data 24.04.2020  il Mosap a integrazione della prima istanza di accesso (del 13.04.2020), al fine di poter visionare i documenti in parola, adduceva una serie ragioni a suo favore, richiamando una serie di sentenze di diversi Tribunali Amministrativi.

La Direzione a seguito di ciò con una nota del 04.05.2020 – nel fornire una serie di documenti in formato digitale – ribadiva  che la documentazione relativa al DVR non poteva essere visionata autonomamente dal Mosap direttamente attraverso l’istituto dell’Accesso agli atti “L.241/90” (come richiesto),  ma esclusivamente mediante l’iter previsto dalla  “Legge 81/08” (TESTO UNICO SULLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO).

In riscontro a questa ultima nota della Direzione, il Mosap in data odierna (06.05.2020) ha presentato atto formale di diffida al fine di vedere accolta la propria richiesta di accesso anche relativamente a detti atti, annunciando inoltre che in caso di silenzio o di ulteriore risposta da cui si possa evincere de facto un ulteriore diniego si valuterà il ricorso alle vie legali.

Ulteriori Aggiornamenti a breve..


CASA

MOSAP NAPOLI: Giuliano Ciccarelli neo Segretario Provinciale del Mosap.

Sull’onda dell’incessante incremento a livello nazionale, le strutture periferiche del Movimento Sindacale Autonomo di Polizia continuano ad espandersi su tutto il territorio campano, consolidando sempre di più le loro basi. 

Il Segretario Generale di Napoli Luigi Di Michele e il Segretario Regionale Guido Esposito sono orgogliosi di annunciare la nomina  di Giuliano Ciccarelli a Segretario Provinciale del Mosap.

Il neo Dirigente Provinciale, dopo una lunga esperienza sindacale, ha deciso di rimettersi in gioco sposando il Progetto del Mosap. Un Progetto destinato a crescere e a durare nel tempo, grazie alla fiducia riposta in una nuova classe di dirigenti sindacali, capace di rispondere nell’attuale background in maniera più dinamica ai continui cambiamenti e alle  esigenze dei colleghi. Il carisma e l’energia  di Ciccarelli saranno valori aggiunti per il processo di aggregazione e di crescita del Movimento Sindacale Autonomo di Polizia nel panorama sindacale partenopeo.

Buon lavoro dal Team Mosap.


CASA

MOSAP NAPOLI: Poliziotto ucciso a Secondigliano. Il Mosap deposita “atto di costituzione parte civile”.

(link immagine in evidenza)

20200427_134346

La Segreteria Nazionale del Mosap ha conferito incarico all’Avv. Prof. Antonello Madeo, al fine di intervenire nel procedimento sin da subito, e costituirsi parte civile nel processo contro chi ha causato la tragica morte del nostro collega in servizio a Secondigliano […] Al sostegno e alla vicinanza alla famiglia di Pasquale Apicella, si associa il segretario provinciale del Mosap di Napoli, Luigi Di Michele […] continua a leggere..


CASA

MOSAP NAPOLI: “ACCESSO AGLI ATTI IV REPARTO MOBILE”. Nominato il Responsabile del Procedimento (leading authority).

A seguito dell’istanza di acceso agli atti presentata dal Mosap in data 13.04.2020,  inerente all’adozione delle misure di prevenzione primaria e alla verifica delle dotazioni DPI, il giorno 22.04.2020 è stato comunicato che sarà affidato alla seconda carica del IV Reparto Mobile di Napoli  il ruolo di leading authority del procedimento.

Il Responsabile del Procedimento,  figura prevista dall’art 5 della Legge 7 agosto 1990, n. 241,  è l’autorità guida dell’iter procedimentale nonché espressione del principio di trasparenza dell’azione amministrativa, pertanto la sua nomina  rappresenta un momento chiave nel corso del procedimento.

Ulteriori Aggiornamenti a breve..


CASA

 

MOSAP NAPOLI: DIFFUSIONE VIDEO IN RETE. CONSULENZA LEGALE GRATUITA

I legali di riferimento del Mosap di Napoli forniscono consulenza gratuita a tutti quei colleghi che, a seguito della diffusione in rete di video che li ritraggono, ritenendo lesi i propri diritti,  vogliano far ricorso sia in sede civile che penale agli ordinari rimedi previsti dalla legge.

Per ulteriori informazioni contattare la Segreteria Provinciale del Mosap.


ARTICOLI PRECEDENTI:


CASA