CONCORSI INTERNI – CONCORSO PER 263 POSTI PER VICE ISPETTORE

RIPORTIAMO DI SEGUITO IL COMUNICATO DELLA FEDERAZIONE COISP-MOSAP INERENTE AGLI ESISTI DELL’INCONTRO VERTENTE SULLO STATO DELLA PROCEDURE CONCORSUALI IN ATTO.


Nuova immagine bitmap

Come richiesto dalla Federazione COISP-MOSAP, si è svolto nel pomeriggio di ieri l’incontro con il Direttore Centrale per le Risorse Umane, dott. Giuseppe SCANDONE, finalizzato allo studio e all’analisi delle soluzioni più confacenti allo snellimento e alla velocizzazione delle procedure concorsuali inerenti al concorso per 263 Vice Ispettori della Polizia di Stato.
In apertura, il dott. SCANDONE ha evidenziato la disponibilità dell’Amministrazione ad individuare procedure che tengano conto del particolare momento, ma che non mettano, tuttavia, in discussione le previsioni normative che disciplinano le modalità di svolgimento del citato concorso.
La Federazione COISP-MOSAP ha preliminarmente sottolineato il particolare impegno profuso dagli Appartenenti alla Polizia di Stato nel corso dell’emergenza Covid-19. Di seguito, è stato chiesto che siano approntate soluzioni straordinarie, che possano in tempi rapidi consentire la conclusione dell’iter concorsuale, senza pregiudizio per alcuno dei candidati.
La Federazione COISP-MOSAP ha formulato anche una proposta volta alla sostituzione della prova orale con la presentazione e discussione orale di una tesi, poiché questa soluzione è parsa essere la più sostenibile e conveniente sia per la realizzazione tecnica, sia per i tempi di svolgimento.
Nel corso della videoconferenza sono state avanzate anche ulteriori possibilità, come quella di sostenere la prova orale su una delle due materie obbligatorie e su una delle due materie facoltative oppure quella di procedere alla costituzione da parte della commissione di una banca dati di domande a risposta multipla, incentrate su tutte le materie previste dal bando.
La Federazione COISP-MOSAP, nel corso dell’incontro, ha ribadito, inoltre, la richiesta di scorrimento delle graduatorie dei concorsi per 501 – 263 – 614 Vice Ispettori e per il concorso per 436 Vice Commissari, una ulteriore apposita richiesta ha riguardato lo scorrimento dei concorsi per Allievi Agenti al fine d’immettere in ruolo chi ha già completato l’iter selettivo.
Al termine della riunione il dott. SCANDONE ha comunicato che sulle proposte presentate saranno effettuati degli approfondimenti, per valutarne la fattibilità tecnica e la compatibilità con le norme vigenti, ed ha programmato il prossimo incontro per l’11 giugno p.v. per procedere alla definizione delle procedure concorsuali.
Roma, 4 giugno 2020


CASA