Avezzano, sfiorato massacro di poliziotti

(immagine in evidenza: marsicalive.it)

Di seguito riportiamo integralmente la nota della Segreteria Provinciale Mosap di Napoli inviata alla Segreteria Nazionale per il successivo inoltro agli organi competenti.


SFIORATO MASSACRO DI POLIZIOTTI

In occasione dell’incontro di calcio Avezzano – Cesena, svoltosi in Avezzano nel pomeriggio odierno, veniva impiegato un contingente del Reparto Mobile di Napoli composto da venti unità. Ebbene, l’impiego di una forza così ridotta lasciava dedurre che la gara calcistica predetta si svolgesse in un clima di tranquillità senza incorrere in particolari inconvenienti di Ordine Pubblico. Deduzione che gli operatori di Polizia impiegati dovevano immediatamente smentire quando si sono trovati al cospetto di un folto numero di tifosi ultras della squadra ospite, circa 500, evidentemente agitati/arrabbiati e quasi tutti armati di catene, bastoni e altri strumenti atti ad offendere. Gli operatori del Reparto Mobile di Napoli, veterani ed esperti in servizi di Ordine Pubblico, avendo percepito il concreto pericolo di imminenti scontri, segnalavano, invano, ai vertici tale incresciosa situazione. Percezione che diventava da lì a poco realtà, infatti, la tifoseria ospite si scatenava contro la tifoseria di casa e, a fronteggiarli, vi erano solo 20 uomini del reparto mobile e altre unità della territoriale non adeguatamente organizzate ed equipaggiate. Durante gli scontri, almeno quattro poliziotti rimanevano feriti e molte auto danneggiate. E’ evidente la pessima gestione di Ordine Pubblico, a monte, dei vertici della questura di L’Aquila a partire dalle informazioni preventive sui tifosi, al filtraggio degli stessi all’arrivo nella cittadina Abruzzese. Come se non bastasse, si ignorava la percezione di pericolo segnalata dagli operatori.

Il Segretario Generale del MOSAP (Movimento Sindacale Autonomo di Polizia) intraprenderà tutte le iniziative necessarie affinché i colleghi non vengano buttati pericolosamente allo sbaraglio in servizi di O.P. ed operino in massima sicurezza.